GONZAGA GIOVAN FRANCESCO

20135 MILANO
Pittore e scultore autodidatta – (Milano 1921 – 2 ottobre 2007).
Dopo aver conseguito il diploma liceale partecipò al conflitto mondiale in Francia e in Russia. Al termine della guerra si dedicò alla pittura partecipando a importanti mostre collettive e rassegne d'arte ottenendo ambiti premi e segnalazioni, tra cui il premio Milano alla Galleria Ranzini con l'opera “Le rovine della Ca' Granda” nel 1946; ha allestito mostre personali in diverse gallerie d'arte tra le quali: Carini, Molteni, Guglielmi, Gussoni, S. Ambrogio, Il Vertice, Cavour, Il Salotto, San Michele di Brescia, Tonolli di Rovereto e numerose altre. Di lui e della sua pittura hanno scritto autorevoli pittori e critici d'arte, tra i quali Dino Villani, Giorgio Nicodemi, Mario Lepore, Mario Portalupi, Dino Buzzati, Raffaele De Grada, Enzo Fabiani, Mario Monteverdi, Giorgio Falossi, Giorgio De Chirico, Pietro Annigoni e molti altri.
Nel 2001 gli é stato conferito l'Ambrogino d'Oro del Comune di Milano
Sue opere si trovano in collezioni pubbliche e private in Italia e all'estero.